Artèmia

Il laboratorio di artigianato artistico Artèmia nasce con lo scopo di perpetuare la tradizione dell’Arte Presepiale, eredità del fastoso passato settecentesco napoletano.

Il laboratorio creativo si inserisce in un tessuto, qual è quello dei laboratori e negozi d’arte del centro storico di Napoli che, nel corso degl’anni, ha sempre voluto tener viva la tradizione del presepio tanto cara al popolo napoletano.

Artèmia trova la sua naturale collocazione in questi luoghi del centro antico nelle vicinanze del complesso artistico d’interesse storico-religioso della Cappella di Sansevero, ove è possibile ammirare il Cristo Velato, opera settecentesca di incommensurabile bellezza dello scultore Giuseppe Sanmartino, che a sua volta ha realizzato dei pregevoli pezzi di Arte Presepiale.

Nel laboratorio Artèmia prendono vita le splendide creature del Presepe Napoletano, piccole sculture modellate a mano e dipinte ad olio secondo i precetti della tradizione settecentesca che, come attori di teatro, sono pronti ad interpretare il proprio ruolo negli abiti di scena, piccolissimi costumi d’epoca.

Ampio spazio viene dato alle attività di restauro di pastori antichi, di statue lignee, di dipinti su tavola o su tela: gli interventi sono eseguiti con attenzione, senza mai snaturare l’autenticità dell’opera così come il recupero dei tessuti antichi, delle passamanerie, dei pizzi, di cui sono vestiti gli antichi Pastori e le Statue sacre è finalizzato a riportare alla loro primitiva bellezza le “vestiture” che hanno subito il deterioramento del tempo.

Infine, a completare la produzione artistica del laboratorio vi è la realizzazione di una serie di piccoli manufatti ispirati alla tradizione ed alle leggende napoletane quali il Monaciello, il Pulcinella e il Coppolone.